Rassegna stampa e blog

Rassegna stampa

I principali fatti del giorno in pillole per le imprese: economia, finanza, fisco, crisi d'impresa e consulenza del lavoro.


visualizza:  completo / riassunto

FILATURA ITALIANA IN CRESCITA NEL 2021 E 2022

Pubblicato il 27 giugno 2022 alle 08.50

Notizie positive per il settore della filatura arrivano dal Centro studi di Sistema moda Italia (Smi) e Confindustria Moda: il bilancio settoriale 2021 registra un'evoluzione molto favorevole dovuta principalmente dalla maglieria e il tessuto a maglia. Il fatturato settoriale rileva un +28,7% su base annua, guadagnando circa 580 milioni in dodici mesi. 

Valori positivi anche nel 2022. Se nel primo trimestre 2021 l'indice di produzione industriale Istat relativo alle attività di filatura aveva fatto registrare solo un primo timidissimo segnale di recupero (+0,1%), il gennaio-marzo 2022 presenta un aumento del +21,0% con un recupero dell'export del +10,0%. I filati lanieri crescono a volume del +29,9% nel caso dei pettinati e del +19,0% nel caso dei cardati; una dinamica del -8,6% si rileva per i misti chimico-lana; quelli per aguglieria si incrementano, invece, del +8,4% in quantità. Le esportazioni in tonnellate dei filati di cotone e di lino presentano un trend positivo, ma di diversa intensità: le prime crescono del +5,8%, le seconde del +24,7%.

 


FONTE: IL SOLE 24 ORE 



MODIFICATE LE SCADENZE FISCALI CON IL DL SEMPLIFICAZIONI

Pubblicato il 27 giugno 2022 alle 08.25

Introdotti alcuni differimenti delle scadenze fiscali tramite il decreto semplificazioni (D.L. 21 giugno 2022 n. 73 in vigore dal 22 giugno) quali:

1) Il termine per la trasmissione delle liquidazioni periodiche iva del secondo semestre è differito dal 16 al 30 settembre di ogni anno.

2) La presentazione degli elenchi INTRASTAT è differita dal giorno 25 alla fine del mese successivo al periodo di riferimento.

3) L’imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare deve essere ordinariamente versata entro la fine del secondo mese successivo alla chiusura del trimestre, con differimento alla scadenza del secondo trimestre (30 settembre invece che 31 maggio) in caso di importo del primo trimestre non superiore a 250 euro, e alla scadenza del terzo trimestre (30 novembre) se l’ammontare dell’imposta da versare per le fatture emesse nel primo e secondo trimestre non è superiore a 250 euro. Tale importo soglia è incrementato a 5.000 euro a decorrere dalle fatture emesse dal 1° gennaio 2023.

4) Ai fini dell’imposta di registro, la richiesta di registrazione degli atti deve avvenire entro 30 giorni (invece che entro 20 giorni) dalla data dell'atto o, se precedente, dall'inizio del contratto.

5) Sono allungati i termini per la registrazione degli aiuti di Stato Covid, a cura dell’Amministrazione finanziaria, nel Registro nazionale degli aiuti di Stato (RNA) con la conseguenza che l’Agenzia delle entrate (provvedimento 22 giugno 2022, n. 233822), ha differito il termine per la presentazione dell’autodichiarazione sugli Aiuti di Stato dal 30 giugno al 30 novembre 2022.

6) La dichiarazione IMU relativa al 2021 slitta dal 30 giugno al 31 dicembre 2022

7) A decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2022 è abolita la disciplina delle società in perdita sistematica

8 ) Sono esclusi dall’obbligo di comunicazione esterometro (oltre alle operazioni per cui è stata emessa una bolletta doganale o per cui è stata emessa o ricevuta fattura elettronica mediante il SdI) anche gli acquisti di beni e le prestazioni di servizi non rilevanti territorialmente ai fini Iva in Italia di importo non superiore ad euro 5.000 per ogni singola operazione.

9) Sono estesi al 2022 i correttivi in materia di Indici Sintetici di Affidabilità fiscale (ISA), previsti per il 2020 e il 2021 in conseguenza degli effetti della pandemia sull’economia.

10) E’ ridotto da 15.000 a 5.000 euro l’importo oltre il quale gli intermediari finanziari devono comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati analitici dei trasferimenti da o verso l’estero.

11) Le imprese possono richiedere una certificazione (da parte di soggetti abilitati che saranno individuati con decreto ministeriale) che attesti la qualificazione degli investimenti effettuati o da effettuare ai fini della loro classificazione nell’ambito delle attività di ricerca e sviluppo, di innovazione tecnologica e di design e innovazione estetica. Analoga certificazione può essere richiesta per l’attestazione della qualificazione delle attività di innovazione tecnologica finalizzate al raggiungimento di obiettivi di innovazione digitale 4.0 e di transizione ecologica

12) Il criterio di derivazione rafforzata (secondo il quale, ai fini fiscali, valgono i criteri di qualificazione, imputazione temporale e classificazione previsti per la redazione del bilancio secondo i principi contabili) trova applicazione anche in relazione alle poste contabilizzate a seguito del processo di correzione degli errori contabili (c.d. sopravvenienze passive e attive). Non è quindi più necessario presentare una dichiarazione integrativa relativa al periodo d’imposta a cui si riferisce l’errore. 

Il principio di derivazione rafforzata viene esteso alle microimprese che optano per la redazione del bilancio in forma ordinaria.


FONTE: ITALIAOGGI



IN VISTA UN AUMENTO DEI PEDAGGI DEL 1,5%

Pubblicato il 27 giugno 2022 alle 08.05

Prevediamo un aumento delle tariffe autostradali, intorno «all'1,5%, parliamo veramente di poco, ne stiamo discutendo in questa fase con il ministero. Sarebbe previsto dal piano economico finanziario a partire da fine giugno-luglio di quest'anno. Ricordo che le nostre tariffe sono rimaste bloccate a partire dal 2018». Lo ha detto Roberto Tomasi, ad di Autostrade per l'Italia, a margine di un evento nella sede della Regione Toscana a Firenze.

L’amministratore delegato ha parlato anche dei rincari di energia e materie prime definendolo «un problema serio. In questi primi sei mesi noi abbiamo avuto un incremento importante in termini di costi dei materiali che varia dal 20 al 30% mediamente, poi ci sono voci di prezzo con incrementi superiori anche a questo». 


FONTE: LA STAMPA



BONUS 200 EURO ANCHE CON LO STIPENDIO DI GIUGNO

Pubblicato il 22 giugno 2022 alle 13.20

Con il messaggio 21.6.2022 n. 2505, l’INPS ha precisato che l’indennità di 200 euro (art. 31 del DL 50/2022) per i lavoratori dipendenti può essere riconosciuta dal datore di lavoro:

- con la retribuzione di luglio 2022, oppure quella erogata nel mese di luglio del corrente anno, seppure di competenza del mese di giugno 2022. Tuttavia, il rapporto di lavoro deve sussistere nel mese di luglio 2022;

- anche se la retribuzione di competenza di luglio 2022 (o giugno 2022) risulti azzerata per effetto di eventi tutelati come le integrazioni salariali, FIS o Fondi di solidarietà, CISOA o congedi.


FONTE: EUTEKNE - ITALIAOGGI - IL SOLE 24 ORE



LA SPESA ONLINE CRESCE NEL MEZZOGIORNO

Pubblicato il 22 giugno 2022 alle 08.45

La spesa online corre nel Mezzogiorno e nei primi cinque mesi del 2022 a valore cresce del +28% rispetto lo stesso periodo del 2021. Bene (+7,7%) anche l’andamento nel Centro Italia. Il Nord-Est cresce di mezzo punto mentre il Nord-Ovest arretra dello 0,7%. A livello nazionale per l’acquisto online dei prodotti del largo consumo confezionato nel periodo sono stati spesi 795 milioni contro i 773,6 del 2021 con un +2.7%. È quanto emerge dall’ultimo report di NielsenIq che analizza le vendite online dei prodotti della Gdo.


FONTE: IL SOLE 24 ORE



BONUS TERME IN SCADENZA

Pubblicato il 22 giugno 2022 alle 08.05

In scadenza il bonus terme, l'agevolazione che consente al cittadino di coprire fino al 100% del servizio acquistato (fino ad un valore massimo di euro 200): la scadenza per il suo utilizzo è il 30 giugno.

Per “servizi termali” si intendono le prestazioni termali incluse quelle di wellness e beauty erogate da un istituto termale accreditato. Il soggetto accreditato è colui che: opera nel settore termale e delle acque minerali curative; è iscritto nel Registro delle imprese con codice Ateco 2007 96.04.20 “Stabilimenti termali”; si è pre-registrato alla piattaforma online dedicata.

Come si utilizza

I cittadini potranno richiedere il bonus rivolgendosi direttamente agli istituti termali accreditati, il cui elenco è disponibile online, in continuo aggiornamento, sul sito bonusterme.invitalia.it.

Cosa deve fare lo stabilmento termale

Lo stabilimento termale prescelto provvederà a rilasciare l’attestato di prenotazione che avrà un termine di validità di 60 giorni dalla sua emissione; i servizi prenotati dovranno essere usufruiti entro questo termine. L’ente termale presso il quale il cittadino ha fruito i servizi termali provvederà a richiedere a Invitalia, mediante apposita piattaforma informatica, il rimborso del valore del buono utilizzato dal cittadino.


FONTE: IL SOLE 24 ORE



OK ALLA PROROGA DEL TAGLIA BOLLETTE

Pubblicato il 22 giugno 2022 alle 07.45

Via libera del Consiglio dei ministri al decreto legge che proroga al terzo trimestre le misure per contenere i prezzi delle bollette di luce e gas e per le garanzie per le imprese che effettuano stoccaggi di gas. E che fissa un contributo per le aziende che importano gas naturale sul mercato italiano.

"Oggi abbiamo prorogato le misure a sostegno di imprese e famiglie" contro il caro bollette, "un'ulteriore conferma dell'impegno concreto del Governo. A breve ci sara' un nuovo provvedimento per il taglio dei prezzi del carburante. Ci sara' un provvedimento ad hoc da parte dei ministeri competenti", "un decreto ministeriale". Lo ha indicato la ministra delle Pari Opportunita', Elena Bonetti, al termine del Consiglio dei ministri.

 


FONTE: ITALIAOGGI



 

 

CODICE DELLA CRISI CON SEGNALAZIONI RILEVANTI PER L'ACCESSO ALLA COMPOSIZIONE

Pubblicato il 21 giugno 2022 alle 13.35

Il Codice della crisi entrerà in vigore dal 15.7.2022, comprensivo del sistema di segnalazione dei creditori pubblici.

Per l’INPS rileva il ritardo di oltre 90 giorni nel versamento di contributi previdenziali superiori:

- per le imprese con lavoratori subordinati e parasubordinati, al 30% di quelli dovuti nell’anno precedente e ad euro 15.000;

- per le imprese senza lavoratori subordinati e parasubordinati, ad euro 5.000.

Per l’INAIL, rileva l’esistenza di un debito per premi assicurativi scaduto da oltre 90 giorni e non versato superiore ad euro 5.000.

Per l’Agenzia delle Entrate, rileva l’esistenza di un debito scaduto e non versato per IVA, risultante dalla comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche superiore ad euro 5.000.

Per l’Agenzia delle entrate-Riscossione, rileva l’esistenza di crediti affidati per la riscossione, autodichiarati o definitivamente accertati e scaduti da oltre 90 giorni, superiori, per le imprese individuali, ad euro 100.000, per le società di persone, ad euro 200.000 e, per le altre società, ad euro 500.000. Sotto un profilo temporale, rilevano per l’INPS i debiti accertati a decorrere dall’1.1.2022 e per l’INAIL quelli accertati a decorrere dal 15.7.2022; per l’Agenzia delle entrate, i debiti risultanti dalle comunicazioni periodiche relative al primo trimestre del 2022; per l’Agenzia delle entrate-Riscossione, i carichi affidati dall’1.7.2022.


FONTE: EUTEKNE



EMEGENZA SICCITA', SI VA VERSO ORDINANZE REGIONALI PER IL RAZIONAMENTO

Pubblicato il 21 giugno 2022 alle 09.45

Valutare la possibilità di ordinanze regionali per razionare l'acqua al Nord, come il divieto di riempimento delle piscine e privilegiare l'uso dell'acqua per i fabbisogni primari. E' una delle ipotesi, a quanto si apprende da ambienti delle Regioni, sul tavolo della Commissione delle politiche agricole della Conferenza.

"La situazione è delicata, presto ci aggiorneremo a livello politico", ha dichiarato il ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli. "Nelle prossime ore ci sarà un importante incontro tra i capi di gabinetto di tutti i ministeri coinvolti: Mipaaf, Mite, Mef, Affari Regionali. Poi ci aggiorneremo a livello politico, la situazione è delicata". 

 

La priorità è quella di proseguire con l'irrigazione e, per tale motivo, la proposta arrivata è quella di un provvedimento transitorio per equilibrare l'uso dell'acqua rimasta: diminuire i prelievi del 20% per continuare comunque l'irrigazione, ma garantire l'afflusso di acqua anche al Delta. 


FONTE: ITALIAOGGI



IMPRESE NEL TERZIARIO: COSTI IN AUMENTO DEL 140%

Pubblicato il 21 giugno 2022 alle 09.15

L'impennata dei prezzi colpisce duramente il settore terziario, con una spesa più che raddoppiata tra il 2021 e il 2022: in dodici mesi sono scattati rincari tra il 110 e il 140% con un effetto domino. Quest’anno, per esempio, la spesa per il gasolio per l’autotrasporto arriverà a 37 miliardi contro i 30 del 2021. Aumenti che si scaricano sull’ortofrutta e i prodotti alimentari e non consegnati alle imprese.

Ancora più pesanti i capitoli di spesa luce e gas con rincari tra il 50 e l’80% nel solo 2022. In altre parole un hotel con un consumo di 260mila kWh l’anno pagherà circa 137mila euro (+76%), un ristorante spenderà oltre 18mila euro mentre un negozio no food avrà rincari vicini al 90%.

«Le imprese del terziario stanno ripartendo, i segnali sono incoraggianti, soprattutto per la stagione estiva, ma l’incognita guerra e la crescita inarrestabile della spesa energetica frenano la ripresa - commenta Carlo Sangalli, presidente Confcommercio che chiede sostegni per le aziende del terziario -. Il Governo deve intervenire per ridurre ancora di più e in modo strutturale i costi dell’energia. Le imprese non possono più sostenere questo peso».


FONTE: IL SOLE 24 ORE




Rss_feed