Dott. Caglieri Simone

Consulente aziendale, esperto in controllo di gestione

Rassegna stampa

Rassegna stampa

CONTAGI SUL LAVORO, I LIMITI NECESSARI ALLA COLPA PENALE

Posted on 5 June, 2020 at 13:00

La ripresa delle attività rende attuale la questione della responsabilità del datore di lavoro, anche sotto il profilo penale, in caso di infortunio da COVID-19. A tal proposito, la violazione delle prescrizioni contenute nei Protocolli sottoscritti da Governo e parti sociali comporta la sospensione delle attività (art. 1 co. 15 del DL 33/2020).

Tali prescrizioni, però, talvolta si sovrappongono agli obblighi in materia di sicurezza imposti al datore di lavoro dal DLgs. 81/2008, che, se violati, comportano l’applicazione di sanzioni contravvenzionali con prescrizione obbligatoria (art. 301 del DLgs. 81/2008).

Secondo l’Autore, è da auspicarsi che il legislatore disponga che i citati protocolli anticontagio e gli obblighi contenuti nel DLgs. 81/2008 esauriscano le misure applicabili.

In caso di infortunio o malattia professionale causate da COVID-19 potrebbe, invece, ravvisarsi la responsabilità penale del datore ai sensi degli artt. 589 e 590 c.p., qualora ne sussistano i presupposti.


FONTE: SOLE24ORE



Categories: Tutte le notizie, Consulenza del lavoro


Comments are disabled.