Dott. Caglieri Simone

Consulente aziendale, esperto in controllo di gestione

Rassegna stampa

Rassegna stampa

ANNO 2020, IL CIGNO NERO DELLE AUTO

Posted on 9 June, 2020 at 8:45

Le previsioni convergono ormai tutte a livello internazionale. Qualche giorno fa Giorgio Marsiaj, a capo dell’associazione delle aziende metalmeccaniche Amma e fondatore della Sabelt, fornitore di cinture sicurezza del mondo auto, aveva rilevato al Corriere della Sera che «dalla sera alla mattina, questo 2020 ci regalerà 20 milioni di auto in meno prodotte in tutto il mondo. In proporzione significa cancellare tutto il mercato europeo sommando due volte i volumi della Germania. Questa pandemia per i manager dell’auto significa disaster case…».

E ora converge anche la società di consulenza Alix Partners, secondo la quale l’emergenza Covid peserà a fine anno per 19 milioni di auto vendute a livello mondiale, con un calo del 20%, pari al doppio rispetto alla crisi del 2008/2009. Lo strategist Dario Duse di Alix Partners nel suo «Global Automotive Outlook» del 2020, spiega che «le vendite scenderanno a 70,5 milioni tra vetture e veicoli commerciali leggeri», ma in caso di un ritorno dei contagi nell’ultima parte dell’anno, si potrebbe scendere fino a 66 milioni. Un calo che, a suo dire «sarà recuperato in un quinquennio». «L’industria - ha aggiunto - si era tarata tra i 90 e i 93 milioni di veicoli nel 2018 e nel 2019 e la ripresa sarà a due velocità». Globalmente si perderanno 44 milioni di veicoli nei prossimi 3 anni, con 1.300 miliardi di fatturato e 220 miliardi di profitti in meno per l’intera industria.

La Cina, che scenderà a fine anno a 23 milioni, ritornerà a quota 26 milioni nel 2023 e a 28 milioni nel 2025, mentre l’Europa scenderà a fine anno da 21 a 14 milioni. Qui la ripresa sarà più lenta con volumi leggermente inferiori. Nel 2023 si raggiungeranno i 20 milioni contro gli oltre 21milioni pre-Covid. In mezzo c’è il Nord America, con volumi che torneranno ai livelli pre-crisi. Quanto all’Italia, il mercato perderà il 43% scendendo a 1,2 milioni di vetture contro i 2,1 del 2019 e, in assenza di nuovi stimoli, arriverà a 2 milioni di veicoli, in linea con le previsioni europee.


FONTE: LA REPUBBLICA



Categories: Tutte le notizie, Economia e imprese


Comments are disabled.