Dott. Caglieri Simone

Consulente aziendale, esperto in controllo di gestione

Rassegna stampa

Rassegna stampa

IN ITALIA ARRIVA L'ETICHETTA OBBLIGATORIA PER I SALUMI

Pubblicato il 16 novembre 2020 alle 10.15

Con la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale, entra in vigore domenica 15 novembre l’obbligo di indicare in etichetta la provenienza della materia prima utilizzata per preparare salami, mortadella, prosciutti e culatelli. Sarà così possibile sapere quali affettati vengono prodotti con carne suina 100% made in Italy: ricorda la Coldiretti che oggi un prodotto alimentare su quattro sugli scaffali richiama all'italianità senza avere un legame con la produzione agricola nazionale, dalle coltivazioni agli allevamenti.

Il decreto sui salumi prevede che i produttori indichino in maniera leggibile sulle etichette le informazioni relative a: paese di nascita degli animali, paese di allevamento e paese di macellazione. Solo quando la carne proviene da suini nati, allevati, macellati e trasformati in Italia sarà dunque possibile utilizzare la dicitura “100% italiano”. Altrimenti, si dovrà ricorrere alle formule “Origine: UE”, “Origine: extra UE”, “Origine: Ue e extra UE”. Il provvedimento consente però lo smaltimento delle scorte fino ad esaurimento.

Oggi in Italia si contano 5mila allevamenti di maiali, mentre ogni anno - ricorda la Coldiretti - il nostro paese importa 56 milioni di cosce di suino dall'estero.


FONTE: SOLE24ORE




Categorie: Tutte le notizie, Economia e imprese


Commenti disabilitati.