Dott. Caglieri Simone

Consulente aziendale, esperto in controllo di gestione e crisi d'impresa

Rassegna stampa

Rassegna stampa

PLURALITA' DI DEBITORI E LE TIPOLOGIE DI OBBLIGAZIONI

Pubblicato il 20 settembre 2021 alle 15.50

Quando in un rapporto obbligatorio la parte passiva è formata da più debitori, l’obbligazione può essere di due tipi:

  • Obbligazione parziaria, in cui la prestazione è frazionata tra i diversi debitori. Il creditore deve chiedere a ciascun debitore la sua quota di debito; se qualcuno di essi è insolvente, egli perde la quota corrispondente poiché non può richiederla agli altri debitori. Ad esempio se i debitori sono quattro e il debito ammonta a 100.000 €, con l’obbligazione parziaria ciascuno di questi ha un debito (obbligo) di € 25.000 €. Nel caso di mancato pagamento da parte di un debitore, il creditore non può richiedere il pagamento di quest’ultima agli altri;
  • Obbligazione solidale, in cui il creditore può chiedere l’intera somma a uno qualsiasi dei condebitori. Ciò comporta un doppio beneficio per il creditore:

- Per realizzare il credito, il creditore non è costretto a rivolgersi a tutti i debitori bensì solo ad uno;

- Se qualcuno dei debitori non è in grado di adempiere all’obbligazione, ciò non pregiudica la soddisfazione del creditore poiché egli può richiedere l’integrale pagamento del suo credito a chiunque degli altri.

La solidarità è la regola generale: in altre parole la disciplina delle obbligazioni solidali si applica tutte le volte che un’obbligazione fa capo a più debitori, anche se le parti non l’abbiano espressamente prevista. << Al contrario l’obbligazione si configura come parziaria solo nei casi in cui ciò è previsto per volontà delle parti o da una norma di legge >>.


Dott. Caglieri Simone



 

Categorie: Tutte le notizie, Diritto societario e civile


Commenti disabilitati.