Rassegna stampa e blog

Rassegna stampa

MOVIMENTI SUL CONTO CORRENTE PRIMA DELLA SUCCESSIONE

Pubblicato il 24 marzo 2022 alle 13.15

Con la risposta ad interpello 22.3.2022 n. 147, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’art. 48 del DLgs. 346/90 (che legittima gli istituti di credito al c.d “blocco” del conto corrente del defunto, fino alla prova della presentazione della dichiarazione di successione), non osta al pagamento, da parte della banca, delle somme richieste dall’amministratore di sostegno (nominato prima della morte del defunto) ed autorizzate dal giudice tutelare (ad esempio, spese per il funerale dell’assistito e pagamenti in sospeso come liquidazione dell’ultima mensilità della badante e/o personale di assistenza, spese di affitto per alloggio/ casa di cura, utenze domestiche, compenso dell’amministratore di sostegno, ecc.), anche nelle more della presentazione della dichiarazione di successione.


FONTE: EUTEKNE



Categorie: Tutte le notizie, Consulenza fiscale


Commenti disabilitati.