Rassegna stampa e blog

Rassegna stampa

DATI ISTAT SUL COMMERCIO: VALORE VENDITE +6,3% NEL PRIMO TRIMESTRE IL VALORE. IN RECUPERO I PICCOLI NEGOZI

Pubblicato il 09 maggio 2022 alle 08.45

In recupero i dati dei negozi mentre le vendite dei generi alimentari registrano un segno negativo.

Così possono essere riassunti i dati Istat relativi al primo trimestre 2022, dove le vendite al dettaglio sono aumentate – in termini di valore – del 6,3% rispetto allo stesso periodo del 2021, con un recupero per le imprese operanti su piccole superfici (+8,5%). Nel dettaglio la grande distribuzione ha registrato un +5% (+2,1% per l'alimentare, +11,4% per il non alimentare), i piccoli negozi rilevano aumenti per il non alimentare (+11,6%) mentre l'alimentare ha segnato un -0.9%.

Sul segno «meno» delle vendite dei prodotti alimentari, Assoutenti evidenzia: «Il crollo delle vendite alimentari registrato a marzo è un dato allarmante che deve portare il Governo ad aggiustare il tiro e adottare misure immediate... Numeri che attestano l'esistenza di un’emergenza sul fronte delle famiglie, con i cittadini costretti a ridurre i consumi anche per beni primari come gli alimentari». Pesano in tal senso i rincari delle bollette e dei prezzi al dettaglio.

Concentrandosi sui singoli generi alimentari possiamo vedere un incremento, nel mese di marzo, dei prezzi al dettaglio che vanno dal +23,3% dell'olio di semi al +6,2% dei gelati, ma ad aumentare sugli scaffali sono stati anche la verdura fresca, con i prezzi in salita del 17,8%, di poco davanti al burro (+17,4%), la pasta (+13%) i frutti di mare (+10,8%), la farina (+10%) la carne di pollo (+8,4%), la frutta fresca (+8,1%), e il pesce fresco (+7,6%). 


FONTE: LA STAMPA



Categorie: Tutte le notizie, Economia e imprese


Commenti disabilitati.